citazione

"Il futuro appartiene a coloro che credono nella bellezza dei propri sogni." (Eleanor Roosevelt)

venerdì 16 gennaio 2015

IL LAGO DEI CIGNI...bignè-crema-panna


"Domani partirai
non ti posso accompagnare
sarai sola nel viaggio
io non posso venire
il tempo sarà lungo
e la tua strada incerta
il calore del mio amore
sarà la tua coperta
 

ho temuto questo giorno
è arrivato così in fretta
e adesso devi andare
la vita non aspetta
guardo le mie mani
ora che siamo sole
non ho altro da offrirti
solo le mie parole"
(In viaggio, Fiorella Mannoia) 

Questa canzone ha accompagnato un momento triste di una amica. Ma ha parole belle, di vita, di amore, di speranza, ed il suo ascolto mi ha sciolto il cuore. Ti abbraccio Amica Mia.

Oggi nessuna ricetta nuova, ma la proposta per presentare in maniera diversa i bignè visti qualche giorno fa. Un classico in pasticceria...basta preparare qualche bignè più grande e disegnare sulla carta forno qualche sinuosa curva...
Avrete facilmente degli eleganti cigni, leggeri e silenziosi...
la loro vista vi riempirà di soddisfazione, il loro sapore farà socchiudere gli occhi per il piacere.



CIGNI DI PASTA CHOUX

per tutte le preparazioni, le ricette nel mio precedente post

Per 10 cigni:
   10 bignè diametro 4-5 cm
   10 strisce di pasta choux a forma di...collo di cigno
   150 g crema pasticciera
   100 g panna montata (ho preferito non zuccherarla)
(queste le dosi finali giuste che mi sono servite, ma consiglio di preparare 50 g di panna e crema in più, per sicurezza)
Procedimento:
- Tagliare la calotta dei bignè
- Mescolare la crema pasticciera fredda con la frusta, se si è addensata molto
- Con la sac a poche o un cucchiaino, riempire fino al bordo la parte inferiore del bignè
- Con la sac à poche, coprire con abbondante panna montata
- Dividere a metà ogni calotta e affondarla nella panna per formare le ali
- Sistemare tra le ali il collo del nostro cigno
- Conservare in frigo fino al momento del servizio (poche ore)


E con il fruscio leggero dei miei cigni che avanzano in un immaginario lago, 
vi saluto e auguro un rilassante dolce weekend.
Eleonora

7 commenti:

  1. Bellissimi! Mi ricordano certe domeniche mattina di tanti anni fa, quando io e mia sorella accompagnavamo i nostri genitori a comprare il pane e poi rimanevamo incollate ad ammirare la vetrinetta con le paste. Ogni tanto mamma e papà ne compravano un vassioietto e la mia preferita era sempre il cigno.
    Buon weekend

    RispondiElimina
    Risposte
    1. oh Giulia...che bello il tuo commento...non ci avevo più ripensato, ma anche io ho ricordi simili.
      Le paste delle "occasioni": erano grandi e i cigni con la panna mi piacevano tanto!!!
      grazie, un caro abbraccio

      Elimina
  2. Wow Wow Wow Wow Wow Wow Wow Wow!!!!!!!!!!

    Dolce Ele...
    Ma che meravigliaaaaaaa!! :-OOOOOOOOOO
    Questi cigni così eleganti, leggeri e silenziosi son davvero un capolavoro sai???

    Sono rimasta incantata, forse perché hai introdotto il post con delle bellissime parole dedicate ad un'Amica...
    Ma ora sono io che rimango in silenzio..., ad ammirare la tua bravura ed il tuo cuore così bello :))))))))

    Un abbraccio stretto!
    Grazie Ele.
    :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. cara Maria Teresa...potrei riconoscere i tuoi commenti anche se non vedessi il tuo nome scritto!
      :-)
      devo imparare a gestire meglio la sac a poche (per la testolina del cigno)...però dai, nel complesso sembrano cigni quindi ho raggiunto l'obiettivo! ;-)
      grazie per la tua presenza, sempre gioiosa. Un bacio grande, e buon weekend

      Elimina
    2. :-* :-* :-* :-* :-* :-* :-*

      Elimina
  3. Ele ma dai su non c'è dubbio. Sono cigni!
    :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ;-)
      bene dai, anche se c'è da migliorare, rendono l'idea! e poi sono buoni!!!!
      e a noi importa questo. ciao Silvia, buona domenica! :-*

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Printfriendly