citazione

"Il futuro appartiene a coloro che credono nella bellezza dei propri sogni." (Eleanor Roosevelt)

martedì 5 marzo 2019

CASTAGNOLE ALLA RICOTTA, al profumo di agrumi


Esperienze nuove nella mia vita negli ultimi mesi, ed anche qualche sperimentazione in cucina, che forse riuscirò a pubblicare prossimamente. Ma dopo lunga assenza, torno qui per raccontarvi una ricetta veloce e facile per festeggiare il Carvevale all'ultimo minuto!
Mescolando tutto in una ciotola, divertendovi a creare piccole palline (chi ha bimbi può facilmente coinvolgerli), friggendo con un po' di pazienza pochi pezzi per volta, avrete pronte in poco tempo tante graziose gustose e morbide castagnole alla ricotta!
Una versione nuova rispetto a queste mini frittelle alla ricotta già pubblicate, con castagnole un po' più consistenti e molto profumate!


CASTAGNOLE ALLA RICOTTA

dosi per circa 45-50 castagnole

Ingredienti
   70 g zucchero
   200 g farina 00
   50 g amido di mais
   8 g lievito chimico
   scorza di un limone/arancia
   un pizzico sale
   100 g ricotta
   20 g burro fuso
   100-110 g uova (n.2 medie)
   15-20 ml di liquore a piacere (io limoncello)

   olio di arachidi per friggere (io 1 L)
   zucchero semolato per ricoprire

Procedimento
- Mescolare ricotta, zucchero, uova, scorza di limone grattugiata, sale, burro fuso
- Quando il tutto è omogeneo, aggiungere setacciandoli farina, amido di mais, lievito
- Impastare il tutto
- Formare una palla, avvolgere in una pellicola e far riposare un quarto d'ora
- Sul piano leggermente infarinato, formare un salsicciotto (foto 1)
- Con un coltello ricavare pezzetti di impasto e formare palline delle dimensioni di una noce (foto 2)
- Scaldare l'olio fino a circa 170-175°C, in un pentolino non troppo ampio e dai bordi alti
- Preparare un piatto coperto di carta assorbente ed un piattino con zucchero semolato
- Friggere non più di 7-8 castagnole alla volta
- Quando sono belle dorate (2-3 minuti), scolare, mettere su carta assorbente
- Passarle ancora calde nello zucchero semolato
- Proseguire con le altre frittelle
- Cambiare olio a metà frittura
- Quando lo zucchero nel piattino inizia ad essere imbevuto di olio, cambiarlo con zucchero asciutto

Eccole pronte per essere gustate!


Una piccola golosità per festeggiare questi giorni allegri e colorati.
Eleonora

venerdì 21 settembre 2018

TORTA SOFFICE AL CACAO, con cottura in padella

 
Settembre è iniziato travolgendomi di impegni, in cui tutt'ora sono immersa. Ma oggi faccio capolino qui nel blog con una ricetta davvero veloce e leggera, perfetta per quando le giornate sono state dense di attività, il tempo a disposizione è poco, e si ha tanto desiderio di una torta semplice che sa di coccola. E questa torta ha anche una particolarità: si cuoce in padella! Una bella soluzione per quando o non si ha il forno, o non lo si vuole accendere. Ah, ed è anche senza latticini.
Il risultato? Le foto parlano da sole: soffice, gustosa, si inzuppa benissimo senza sfaldarsi. La torta perfetta per la colazione o la pausa caffè.


TORTA SOFFICE IN PADELLA

dosi per una torta diametro 22-24 cm
Ingredienti
        n.2 uova medie
       130 g zucchero semolato
       150 g farina 00
       15 g cacao amaro
       8 g lievito chimico
       50 g olio e.v.o.
       60 g acqua
       15 g grappa o liquore a piacere
       un pizzico di sale
Procedimento
- Setacciare assieme farina, cacao, lievito, sale
- Mescolare olio, acqua, liquore
- Montare uova e zucchero fino ad avere una massa chiara e spumosa
- Aggiungere circa 1/3 delle polveri e 1/3 dei liquidi ed amalgamare con una frusta a mano,senza smontare il composto
- Proseguire alternando polveri e liquidi
- Ungere leggermente una padella antiaderente diametro 22cm circa
- Versare il composto e mettere il coperchio
- Cuocere per circa 35 minuti sul fornello più grande a fiamma minima
- Dopo circa mezz'ora, controllare con uno stecchino il grado di cottura; se esce asciutto, rovesciare il dolce su un piatto e rimetterlo nella padella a cuocere 1-2 minuti senza coperchio
- Sformare quando è freddo; servire spolverizzato di zucchero a velo
Note
Si puà farcire o glassare a piacere!
Io l'ho realizzata su fornello ad induzione, ad una potenza medio-bassa (3/9).

Oltre ad essere veloce da fare, vi mostro quanto è soffice e come si inzuppa bene...

Una merenda perfetta!
Eleonora

venerdì 27 luglio 2018

TORTA SOFFICE AL CIOCCOLATO BIANCO ED ARANCIA

In queste giornate di sole di luglio naturalmente tendo ad usare meno il forno. Ma ogni tanto il desiderio di preparare un nuovo dolce vince sul caldo! Esistono tantissimi dessert freddi da realizzare in estate, però non nego che sentire quel profumo buono che esce dal forno quando metto a cuocere una torta come quella di oggi, non ha paragoni!
La preparazione di un dolce mi mette in uno stato di tranquillità e di creatività,

martedì 26 giugno 2018

LASAGNE AI FAGIOLINI (senza glutine, latticini, uova, vegane)


In questo periodo mi sto dedicando maggiormente alla cucina oltre che ai dolci, e anche qui ho voglia di sperimentare come faccio solitamente con le mie ricette di pasticceria. Ogni volta, c'è una idea iniziale che mi stuzzica le papille gustative oppure mi incuriosisce e da lì inizio a rielaborare le mie varianti... per approdare ad una creazione originale. A volte con soddisfazione, altre volte pensando subito ai miglioramenti da poter apportare. Insomma, nella mia cucina c'è sempre ricerca e sperimentazione!
Per svariati motivi, in questo periodo sto sperimentando ricette adatte ad intolleranze di vario tipo.

sabato 2 giugno 2018

CROSTATA "RISO AL LATTE" E CILIEGIE


Spesso mi piace "inventare" nuovi dolci, crearli costruendoli attorno ad una idea iniziale. Sempre bello vedere come prendano forma nella mia testa, cambiando, evolvendosi, per poi diventare qualcosa di reale sotto le mie mani...e qualcosa di buono sulle mie papille! E la cosa che più mi piace è partire da un ricordo, da un piatto "di una volta" o comunque un po' caduto in disuso, e ridargli vitalità.
Così è stato per il "riso al latte"...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Printfriendly