citazione

"Il futuro appartiene a coloro che credono nella bellezza dei propri sogni." (Eleanor Roosevelt)

mercoledì 23 settembre 2015

TORTA FARCITA ALLA CONFETTURA DI FICHI, CIOCCOLATO, MANDORLE

 Primi giorni di autunno. Aria fresca di mattina e sera, si alternano giornate di cieli tersi e sole ancora caldo a giornate di nuvole e temporali che costringono a indossare maglioncini. Sebbene io sia un' amante della primavera e dell'estate, questo tempo mi dà l'occasione per realizzare in cucina i dolci più confortanti e golosi dell'anno!
Torte da forno con ingredienti sostanziosi e pieni di gusto, come quelli usati nel dolce di oggi.

Un cake che saluta l'estate e i suoi ultimi frutti, i fichi, contenuti nell'impasto come confettura, e dà il benvenuto all'autunno grazie al suo sapore "caldo" di frutta secca e cioccolato. Questo cake è buono anche così, da solo, ed è una preparazione versatile visto che si può fare con diverse confetture e farine e cioccolato e frutta secca.
Oggi ho voluto arricchirlo e "vestirlo a festa" con una farcitura di confettura di fichi e ganache al cioccolato bianco.
Ed ho trovato fantastica questa combinazione di sapori e consistenze! La dolcezza naturale dei fichi, la ganache vellutata, l'impasto del cake consistente, granuloso, molto gustoso grazie al cioccolato e alle mandorle.


Sicuramente, un dolce estremamente saziante!


TORTA FARCITA ALLA CONFETTURA DI FICHI, CIOCCOLATO, MANDORLE

dosi per un dolce diametro 22 cm

Organizzazione dei tempi e ordine di esecuzione
- la confettura può essere preparata qualche giorno prima e tenuta in frigo, oppure mesi prima e conservata in vasetti sterilizzati, oppura...comprata se non si ha a disposizione frutta per farla...Io la faccio con 350/400 g di zucchero su chilo di fichi.
- la ganache va preparata il giorno prima del montaggio conservata in frigo e montata prima dell'utilizzo
- il cake può essere preparato il giorno prima del montaggio e conservato ben chiuso
- Dopo il montaggio, conservare in frigo coperta; buona consumata dopo qualche ora, ancor di più dopo un giorno di riposo perchè tutti i sapori si amalgamano

Cake alla confettura (di fichi), cioccolato, mandorle

da una ricetta di A. Palmieri (in rosso la versione originale)
Ingredienti
   150 g burro non freddo
   75 g zucchero
   140 g confettura di fichi (135 g confettura qualsiasi)
   140 g uova a temp. ambiente (125 g)
   12 g miele (12.5 g zucchero invertito)
   180 g farina (187.5 g)
   30 g fecola (22.5 g)
   10 g cacao (-)
   8 g lievito chimico (6 g)
   125 g cioccolato fondente(150 g)
   80g mandorle  (-)
Procedimento
- Montare con la frusta burro e zucchero per alcuni minuti, fino ad avere un composto spumoso
- Mettere le uova in una ciotola e romperle con una forchetta
- Versare a filo sul composto di burro e zucchero, in 2-3 porzioni e continuando a lavorare con le fruste
- Aspettare che il liquido sia amalgamato alla montata prima di aggiungere la porzione seguente; ci vorranno 5-10 minuti in tutto
-  Abbassare la velocità e unire la confettura ed il miele
- Setacciare assieme farina, fecola, lievito e cacao
- A bassa velocità o a mano, amalgamare delicatamente le polveri al composto montato
- Tritare il cioccolato grossolanemente
- Tritare le mandorle e setacciarle per tenere solo la granella (conservare la parte più sottile, farina di mandorle, per altre preparazioni)
- Inserire e amalgamare nell'impasto cioccolato e mandorle tritati
- Versare nella tortiera ben imburrata e infarinata
- Cuocere a 180°C per circa 35-40 minuti (stecchino asciutto); è un cake con uno sviluppo modesto in cottura, resta morbido ma "granuloso" e consistente (non arioso come un pan di spagna),
- Far raffreddare e poi togliere dalla tortiera

Ganache al cioccolato bianco

Ingredienti
   250 g panna
   120 g cioccolato bianco
Procedimento
- Scaldare la panna quasi al bollore
- Tritare il cioccolato e scioglierlo nella panna calda
- Far riposare in frigo, coperto, per 12/24 ore

Montaggio

Ingredienti
   cake cotto e raffreddato
   ganache al cioccolato bianco fredda
   300 g confettura di fichi
   120-150 g mandorle
Procedimento
- Montare la ganache con le fruste
- Tritare le mandorle e passare al setaccio per ottenere una granella grossolana
- Dividere in due orizzontalmente la torta
- Posare il disco di base sul piatto di servizio
- Spalmare con circa metà della confettura
- Farcire con uno strato di ganache (circa metà, ciò che avanza serve per la decorazione)
- Posare il secondo disco e premere leggermente
- Spalmare la superficie di confettura
- Coprire i lati con la ganache
- Far aderire sui lati la granella di mandorle
- Terminare la decorazione con ciuffi di ganache e fichi
- Conservare in frigo coperta


Pubblicato quasi due anni fa, un altro dolce con fichi e cioccolato che suggerisco di provare è la sacher calabrese di M. Santin! Intenso, piccante, un dolce "deciso".

Invece questa torta, "coccolosa", piena di fichi e cioccolato (fondente e bianco), è la mia ricetta per "Cioccolato e...", raccolta che questo mese vede l'abbinamento del cioccolato con i fichi ed è ospitata da Barbara.


Con una fetta di torta così, si recuperano sicuramente energia fisica e mentale!
Quindi me ne prendo dose doppia!
Eleonora

8 commenti:

  1. ma che bella questa torta...purtroppo non amo i fichi nei dolci ma l'aspetto è davvero meraviglioso! Bravissima!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il bello di questo dolce, è che si può variare la confettura usata...e l'impasto è davvero ricco e saziante! grazie Ale per i tuoi complimenti :-)

      Elimina
  2. Risposte
    1. ciao Su...mi fa piacere di aver stimolato il tuo appetito...un caro saluto e grazie di essere passata di qua!

      Elimina
  3. Anch'io oggi ho "dolciato" con fichi e frutta secca! ;o)
    A cosa servono i dodici grammi di miele?
    Ciao e grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :-) ... un buon abbinamento, fichi e frutta secca! ;-)
      il miele è uno zucchero in grado di trattenere l'umidità e aiuta a non far seccare i prodotti da forno. L'ho usato al posto dello zucchero invertito che era indicato nella ricetta originale.
      ciao Franci!!!!

      Elimina
  4. Sai invece che quest'anno non vedevo l'ora arrivasse l'autunno? C'era una grande porta ad aspettarmi di essere aperta e ora che le sono di fronte ho solo voglia di spingerla un po' di più e non restare qui solo a sbirciare. Ma sono prudente. Mi affaccio all'autunno, mi ci immergo piano, piano. Mi assaporo tutti i momenti, li imprimo nella memoria, perché voglio ricordarli, uno ad uno. Ne voglio ricordare l'odore, che anche per me è quello dei fichi, e dell'uva fragola, e delle nocciole, e delle mele. E ha la dolcezza di questa tua torta, invitante, con tutti i suoi strati che solo a leggerli mettono voglia di perdercisi dentro.
    Ti abbraccio forte :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. l'autunno ci regala tanti frutti pieni di gusto e l'occasione di fare i dolci più golosi! e sono contenta ti piaccia questa mia torta.
      Che bello ciò che mi scrivi. Un portone da aprire che ti sta aspettando...gustati ogni attimo di questo ingresso, varca la soglia e poi corri a scoprire il mondo che sta oltre quel portone!!!
      ciao dolcissima Paola!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Printfriendly