citazione

"Il futuro appartiene a coloro che credono nella bellezza dei propri sogni." (Eleanor Roosevelt)

sabato 22 luglio 2017

WACKY CAKE AL COCCO


Le giornate estive lasciano poca voglia e anche poco tempo per stare in casa e soprattutto in cucina a cucinare... eppure ogni tanto la voglia di un buon dolce si fa pressante e quindi comunque mi ritrovo a mescolare, montare, usare il forno!
Ed il dolce di oggi è una soluzione perfetta per fare tutto ciò in maniera veloce, senza passare ore in cucina, ottenendo una torta golosissima, dal sapore di cioccolato molto deciso, da gustare semplice a colazione o farcita.

Oltre al procedimento davvero rapidissimo (si mescola tutto), al fatto che si sporca una sola ciotola, ha anche la particolarità che servono pochi ingredienti ed è priva di uova e latticini! Volendo quindi può essere una soluzione (con qualche piccola modifica) anche per chi segue una dieta vegana. La mousse al cioccolato con cui l'ho farcita...è fatta solo di cioccolato e acqua!
Piccola nota su questa torta, "Wacky cake": pare essere nata nel periodo della seconda guerra mondiale, quando uova e latte erano razionati. Con pochi poveri ingredienti si era cercato di ottenere un dolce comunque morbido e pieno di gusto! La mia versione è stata presa dal web, confrontando varie ricette e poi personalizzandola.
Ed eccola qui!

WACKY CAKE AL COCCO

dosi per un dolce diametro 20/22 cm

Base Wacky cake al cocco

Ingredienti
      213 g farina 00
      50 g cocco rapè
      25 g cacao amaro
      150 g zucchero semolato
      1 g sale
      6 g bicarbonato di sodio
      35 g olio di oliva o di semi
      10 g aceto o succo di limone
      240 g acqua fredda
Procedimento
- Preparare lo stampo a cerniera ben imburrato e infarinato o rivestito di carta forno
- Accendere il forno a 170°C
- Setacciare farina e cacao per eliminare grumi
- In un ciotola versare assieme tutte le polveri tranne il bicarbonato
- Con un dito formare tre buchetti e versare dentro ad ognuno olio, aceto, bicarbonato
- Sopra versare tutta l'acqua e mescolare brevemente con un cucchiaio di legno per amalgamare tutto
- Versare nello stampo e cuocere in forno per circa 35 minuti

"Cioccolato Chantilly"

Ingredienti
      250 g cioccolato fondente al 50% *
      130 g acqua
Procedimento
- Tritare e sciogliere il cioccolato (bagnomaria, fuoco dolce o microonde)
- Aggiungere acqua ed amalgamare per ottenere una emulsione omogenea
- Versare in una bacinella immersa in un contenitore pieno di ghiaccio
- Mentre si raffredda, montare con una frusta elettrica
- Pian piano inizierà a montare e cambiare colore, diventando più chiara
- Mettere a riposare 10/15 minuti in frigo
Note
* Nel 1995 il fisico Hervè This comprese che, come la panna, il cioccolato poteva essere montato perché contiene una percentuale di grasso e le lecitine aggiunte come emulsionante. In questa ricetta abbiamo realizzato una mousse di acqua e cioccolato! Il bilanciamento viene fatto cercando di ottenere  una miscela di grassi (del cioccolato) e di acqua in modo da ottenere il 34-35% di grassi sul totale, proprio come per la panna fresca. La spiegazione completa l'avevo letta nel sito di Bressanini. Io però ho apportato una piccola modifica. Ho fatto il calcolo per avere il 34% di grassi non
rispetto all'acqua, ma rispetto al totale (acqua+grassi). Questo perché la panna è una emulsione di grasso in acqua con una percentuale del 34% di grassi sul totale del prodotto.
Ecco come procedere:
- leggere sull'etichetta del proprio cioccolato la percentuale di grassi. Per me era 26%. Nei 250 g di cioccolato che stiamo usando, abbiamo quindi una quantità di grassi G=26*250/100.
- Ora vogliamo sapere la quantità di acqua A da aggiungere per avere una emulsione E (fatta da G+A) simile alla panna. Ciò si ricava dalla proporzione G:E=34:100 con un piccolo calcolo:
E=G*100/34 e così abbiamo la quantità di "emulsione".
- E poi A=E-G e così abbiamo la quantità di acqua da aggungere.
Per esempio, in questa mia ricetta:
G=26/100*250=65
E=65*100/34=191
A=191-65=126 (che ho arrotondato a 130)

Montaggio
- Tagliare orizzontalmente il dolce
- Farcire con metà cioccolato
- Coprire con la seconda metà del dolce
- Distribuire il resto della mousse al cioccoalto in superficie
- A piacere, decorare con scaglie di cocco, o cocco rapè, o cacao amaro
- Far riposare al fresco, coperta. Il giorno dopo è ancora più buona!

Con questa ricetta partecipo al contest di Semi di vaniglia e Cucinando con Paola


Oggi vi saluto con i baffi di cioccolato!
Eleonora

4 commenti:

  1. la trota dei tre buchi,mi ha fatto ridere tanto,mi ero ripormessa di prperarla ma invece anoccra non l'ho fatta però forse è adatta aquesto perioodo caldo perchè senza uova è sicuramente più leggera,bravissima e grazie,felice weekend

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Paola! diciamo che anche se occorre accendere il forno, almeno non si deve lavorare molto per prepararla! Velocissima, da farcire a piacimento :-)

      Elimina
  2. Ma sai che mi piace da matti questa base veg? non conoscevo questa torta e già me ne sono innamorata..segno subito la ricetta e ne approfitto x augurarti una felice domenica <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io l'ho scoperta per caso in blog esteri...e l'ho fatta più volte quando avevo bisogno di fare un dolcino in fretta e soprattutto senza avere molti ingredienti a casa. Se farcita, diventa anche un buon dolce da ricorrenza.
      Un abbraccio e buona settimana!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Printfriendly